Mariana Altieri elezioni pozzuoli 2017

mariana-altieri
mariana-altieri

Mariana ALTIERI nasce il 20 settembre 1987. Sin da piccola la caratterizza la passione per la musica che le farà frequentare il conservatorio di Napoli “S. Pietro a Majella” dove approfondisce lo studio del pianoforte. Dopo il diploma liceale a pieni voti al “Virgilio” di Pozzuoli, frequenta gli studi universitari all’Università “L’Orientale” di Napoli dove si laurea in Relazioni Internazionali e Diplomatiche con una tesi su Pozzuoli e i cambiamenti che la investirono nel passaggio dal termalismo alle attività dell’industria pesante. Ottiene poi la laurea magistrale in Scienze della Pubbliche Amministrazioni all’Università “Federico II” di Napoli dove conferma l’interesse per la sua città con una tesi sui commissariamenti comunali che hanno interessato la cittadina puteolana, con cui si guadagna con lode. Finalmente due anni fa arriva il diploma di secondo livello in Pianoforte sulla Scuola musicale Napoletana. Attualmente Mariana è impegnata nell’animazione territoriale al volontariato e nel fund-raising a favore dei malati oncologici e, ovviamente, si occupa di formazione musicale. Guardando al futuro di Pozzuoli, Mariana ha accettato la sfida di mettersi al servizio della sua città e dei puteolani proponendosi con il suo vissuto, la sua sensibilità e la sua professionalità.

Riporto di seguito solo alcuni argomenti che più mi stanno a cuore riguardanti la mia città:

  • Aumento della presenza di personale della polizia municipale nel centro storico di Pozzuoli e nella zona litoranea del lungomare Pertini col fine di migliorarne il grado di mobilità e di
    uniti-per-pozzuoli
    uniti-per-pozzuoli elezioni 2017

    vivibilità (pesantemente compromesso specialmente nei fine settimana). Sarebbero auspicabili poi dei servizi navetta per meglio dirimere i visitatori: il porto, Villa Avellino/zona Carmine e il lungomare Pertini.

  • Fomentare e connettere la rete di associazioni promuoventi le politiche culturali, la valorizzazione dei siti di interesse artistico-culturale e storico ricompresi in tutto il territorio del comune di Pozzuoli. Quest’aspetto potrebbe essere curato attraverso: l’ideazione di carte prepagate del turista, la collocazione di info-point nelle zona del portuale e del vulcano Solfatara per accogliere e indirizzare correttamente i visitatori e i turisti. Questi sono solo alcuni nodi su cui si sta sviluppando la mia riflessione!).
  • Stimolare la partecipazione di attività rivolte alla valorizzazione del territorio e alla promozione della cultura facenti capo a giovani puteolani, soprattutto in vista della riconversione d’uso dei locali siti al Rione Terra di Pozzuoli.
Seguici e metti un mi piace

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *