pozzuolimania cronaca notiziario flegreo
Pozzuoli

9 maggio 1296 nasce la città di Pozzuoli

pozzuoli civitas
Tabella dei Contenuti

Il 9 maggio è un giorno importante per tutti noi perché nacque la città di Pozzuoli.

Il 9 maggio 1296 per la precisione Pozzuoli passò dallo stato di castrum a quello di civitas.

Il passaggio di Pozzuoli da castrum a civitas nel 1296 fu decretato dal re Carlo II d’Angiò. Carlo II era un sovrano francese che, a seguito della morte di suo padre Carlo I d’Angiò, divenne re di Napoli e della Sicilia nel 1285.

Durante il suo regno, Carlo II cercò di rafforzare il potere centrale e di riformare l’amministrazione del regno, creando nuove città e promuovendo lo sviluppo delle già esistenti.

La decisione di elevare Pozzuoli da castrum a civitas faceva parte di questa politica di riorganizzazione territoriale e di sviluppo urbano.

“Castrum” e “civitas” erano due termini usati nell’antica Roma per descrivere diversi tipi di insediamenti urbani.

“Castrum” era solitamente utilizzato per indicare una fortezza o un accampamento militare, mentre “civitas” si riferiva a una città organizzata con un proprio governo e una propria amministrazione.

Nel Medioevo, il termine “castrum” continuò ad essere usato per indicare insediamenti fortificati, spesso di piccole dimensioni, mentre “civitas” indicava una città con una propria giurisdizione e un’autonomia amministrativa.

Per quanto riguarda il comune di Pozzuoli, il passaggio da castrum a civitas avvenne il 9 maggio 1296. Questo evento segnò l’assegnazione di un’autonomia amministrativa alla città di Pozzuoli, con la possibilità di eleggere un proprio sindaco e di gestire autonomamente gli affari interni.

Il passaggio da castrum a civitas era un importante riconoscimento per la città, in quanto le conferiva uno status giuridico e amministrativo più elevato, che le consentiva di avere una maggiore indipendenza e autonomia rispetto alle autorità centrali.

In generale, avere lo status di civitas significava essere una città organizzata con una propria amministrazione, un proprio governo e un certo grado di autonomia politica ed economica.

Questo status conferiva alla città il diritto di gestire i propri affari interni, di riscuotere tasse e imposte, di costruire edifici pubblici e di esercitare la giustizia.

Inoltre, una città con lo status di civitas poteva diventare un importante centro commerciale e culturale, attirando l’attenzione di mercanti, artisti e studiosi.

In Italia solo pochi comuni possono fregiarsi di questo titolo e Pozzuoli è fra questi.

Potrebbero interessarti
questi altri articoli